Home Teatro QUID TEATRO Speakering Video

CAPRICCIO E RACCAPRICCIO

…( ... d’'autore.)

 di

Virginia Alba

 con

Virginia Alba e Paolo La Bruna

 regia di

Virginia Alba

 

 Dopo il clamoroso successo di Cicale Scoppiate, che ha debuttato nell’estate del 2010 e continua a riscuotere consensi e successi, e ad essere ancora richiesto e replicato a distanza di due anni e mezzo, Capriccio e Raccapriccio è il nuovissimo testo di Virginia Alba presentato, in anteprima assoluta e in una forma ancora abbozzata, al Nautoscopio di Palermo lo scorso 9 settembre nell’ambito della rassegna Nautoscopio Arte 2012.

Ora ha preso forma di spettacolo definitivo, arricchendosi di nuovi testi e di nuove idee e trovate e viene presentato, in prima assoluta, al Ridotto del Teatro Savio di Palermo il 6, 7, 13 e 14 Aprile (sabato ore 21.15, domenica ore 18.00)

 

Sulla falsariga di Cicale Scoppiate, dove a muovere le fila dello spettacolo era un improbabile Regista che dall’alto guidava i due attori nell’interpretazione di pezzi di Teatro di vario genere ma sempre sul tema dell’amore, in Capriccio e Raccapriccio si ha a che fare con un ipotetico Autore, che fa dire ai suoi attori quello che vuole, seguendo il suo capriccio (e raccapriccio) del momento, in un susseguirsi di monologhi e dialoghi (improbabilissimi dialoghi!) interpretati dai due attori in scena.

E’ uno spettacolo che gioca sul Testo teatrale. Uno spettacolo dove le parole, e i loro incastri, hanno un ruolo decisivo!

 

Tre NottiL’Attrice palermitanaMamma Felice (finalista al Premio di Drammaturgia AVAMPOSTI D’AUTORE 2011 – TEATRO DELLE DONNE – Calenzano, Firenze), quest’ultimo già rappresentato a Palermo in forma di lettura in occasione della manifestazione Se non ora, quando?

Capriccio e Raccapriccio è una vertigine. E’ lo show della mente capricciosa di un’Autrice, una personalità raccapricciante stanca di volere, desiderosa di volare, impegnata a velare, pronta a svalutare, rassegnata a sviscerare, a organizzare e ad inventare capricci e raccapricci volatili come le parole, iperboliche costruzioni sinaptiche, paradossali disegni mentali, estenuanti castelli interiori. E’ la parola che si fa corpo. E’ la reincarnazione di un gioco di parole.

E' un’Autrice e sono le sue Parole, che non potrebbero esistere se non ci fossero i due attori che stanno lì per interpretarle e per dar loro forma e corpo.


Home
Teatro
QUID TEATRO
Speakering
Video
Testi
Contatti
Esperienze
Premi
Dicono di me
CicaleScoppiate
Blog
The Voice
TeatroDomicilio
Laboratori
CapriccioRaccap
 



 
Site Map